Perché i morsi di zanzara danno prurito?

Marco Prunali

Marco Prunali

Presidente della EDM Società Cooperativa

zanzara

Perché i morsi di zanzara danno prurito? Come evitarli?

Quando pensi all’estate, vengono alla mente cose come barbecue e gite in spiaggia. Tuttavia, oltre a tutto il divertimento, al sole, l‘estate è anche la stagione delle zanzare. Questi parassiti possono rovinare qualsiasi attività all’aperto. I morsi di zanzara causano prurito, bolle, e in alcuni casi possono anche essere causa di malattie.

Molte persone hanno familiarità con la sensazione di prurito a volte esasperante di una puntura di zanzara. Ma perché i morsi di zanzara danno prurito? E, in primo luogo, perché le zanzare pungono le persone?

Perché le zanzare mordono?

Le zanzare che mordono hanno bisogno delle proteine ​​presenti nel sangue per nutrire le loro uova in via di sviluppo. Pertanto, solo le zanzare femmine mordono. Le zanzare utilizzano diversi fattori per scegliere una vittima. Questi possono includere l’anidride carbonica che rilasciamo, il calore e l’odore del corpo. Ecco perché alcune persone sono più colpite da altre quando si tratta di punture di zanzare.

Perché i morsi di zanzara danno prurito

Quando una zanzara morde, usa il suo apparato boccale, simile ad aghi di paglia, per perforare la pelle e assorbire sangue. Mentre lo fa, la zanzara inietta parte della propria saliva, che contiene un anticoagulante e alcune proteine. L’anticoagulante impedisce la coagulazione del sangue intorno alla bocca della zanzara, che potrebbe causarne il blocco.

Le proteine ​​rilasciate dalla zanzara innescano il sistema immunitario del corpo, che reagisce rilasciando istamina. Un composto che consente ai globuli bianchi di accedere all’area interessata. L’aumento del flusso sanguigno e il conteggio dei globuli bianchi causati dall’istamina causano infiammazione e gonfiore. L’istamina invia anche un segnale ai nervi che circondano il morso, che è ciò che alla fine provoca il prurito alle punture di zanzara.

Mentre alcune persone possono sperimentare questo noto prurito, altre potrebbero anche non rendersi conto di essere state morse. Alcuni adulti non hanno alcuna reazione alle punture di zanzara. Gli adulti costantemente esposti agli stessi tipi di zanzare possono sviluppare in qualche modo una resistenza alle proteine. Questo può portare a una riduzione delle risposte del sistema immunitario e meno prurito. Tuttavia, le persone che viaggiano in nuovi luoghi e incontrano diverse specie di zanzare possono sperimentare reazioni pruriginose.

Grattare, aumenta il prurito di una puntura?

Grattare una puntura di zanzara probabilmente peggiorerà la sensazione di prurito aumentando l’infiammazione. Inoltre, grattare un morso può anche aumentare il rischio di infezione se si graffia la pelle.

Prevenire le punture di zanzara

Al fine di evitare di essere vittima di fastidiose punture di zanzara o di ritrovarsi circondati da questi animali, assicurati di eliminare eventuali zone di acqua stagnante intorno alla proprietà, come sotto vasi, secchi pieni d’acqua, o pozze, poiché sono l’ideale per la riproduzione delle zanzare. Le femmine riescono a deporre le loro uova anche con un solo centimetro di acqua, il che significa che qualcosa di piccolo come un tappo di bottiglia può contenere abbastanza acqua per lo sviluppo delle larve!

È utile anche utilizzare zanzariere per coprire finestre e porte, e tenerle sempre in buone condizioni, anche da piccoli buchi. Inoltre, molte specie di zanzare sono più attive durante il tramonto e l’alba, quindi minimizza il tempo trascorso all’esterno in questi periodi. Se devi lavorare in giardino, indossa pantaloni e magliette a maniche lunghe. Se possibile, fai uso di repellenti spray o in altre forme contro le zanzare.

E se volessi l’intervento di un  disinfestatore professionista?

Se hai fatto già di tutto per prevenire l’arrivo delle zanzare, ma ti ritrovi comunque circondato appena metti piede in giardino, chiamaci subito. Disponiamo di tutti i mezzi necessari per allontanare questo fastidioso insetto da casa tua.

Condividi il post:

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su email
Hai bisogno di un professionista?

Altri articoli della stessa categoria

Hai bisogno di un professionista?