Come pulire piscina interrata

Uomo che pulisce piscina interrata

La bella stagione si avvicina e non vedi l’ora di goderti la tua bellissima piscina in giardino? Avere una piscina dove poter rinfrescarsi durante le giornate più calde è una vera fortuna. Tuttavia, per godere di un ambiente perfettamente pulito e igienizzato, è necessario conoscere i migliori metodi per pulire la propria piscina in modo efficace. Spesso la pulizia e la manutenzione delle piscine risulta complicata e frustrante. Quando non si hanno gli strumenti adeguati e le competenze necessarie, si rischia di lavorare inutilmente senza riuscire ad ottenere risultati soddisfacenti. Per questo abbiamo deciso di spiegarti come pulire piscina interrata in 3 semplici mosse.

Seguendo i nostri consigli, avrai finalmente una piscina pulita e potrai prevenire i danni causati dall’usura e la formazione di alghe e macchie sgradevoli.

Se invece stai pensando di realizzare una nuova piscina interrata nel tuo giardino, affida il tuo progetto a un’impresa edile seria e affidabile, specializzata nella costruzione di piscine. Potrai finalmente veder realizzato il tuo sogno e avere una splendida piscina realizzata su misura per te!

Come pulire piscina interrata: la superficie dell’acqua

Pulire la superficie dell’acqua è il primo passo per mantenere l’acqua della piscina limpida e pulita. Questa semplice operazione permette di rimuovere i residui di sporco, le foglie secche e gli insetti che si possono accumulare all’interno della vasca. Per farlo, basta dedicare una decina di minuti a raccogliere tramite un retino lo sporco presente sulla superficie dell’acqua. Specialmente se la tua piscina è circondata da alberi e fitta vegetazione, sarà necessario eseguire quest’operazione quotidianamente.

Come pulire piscina interrata con retino

In commercio esistono due tipologie di retini: piatti e a sacco. Ti consigliamo i retini piatti per la loro praticità, in quanto sono più semplici e veloci da svuotare. In tutti i casi, è sempre meglio acquistare un retino di qualità e robusto. In caso contrario, potresti trovarti a dover cambiare retino ogni anno, spendendo soldi inutilmente.
Se pensi di non avere il tempo di effettuare la pulizia della superficie dell’acqua regolarmente, potresti optare per un retino radiocomandato, che ti farà risparmiare tanto tempo e fatica.

Come pulire piscina interrata: la spazzolatura

Spazzola per pulire piscina interrata

 

Una seconda operazione che dovrai eseguire periodicamente è la spazzolatura. Anche se richiede un pò di tempo e di impegno, spazzolare le superfici della vasca è indispensabile per evitare la formazione di gravi incrostazioni. Lo sporco non si accumula solo sulla superficie dell’acqua, ma anche sul fondo della piscina, sulle pareti e su tutti gli angoli della piscina. In particolare, le alghe tendono a formarsi sulle pareti e negli angoli più nascosti della vasca. Per prevenire la loro formazione, è importante spazzolare periodicamente le pareti, le scalette e tutti gli angoli della tua piscina.

Questa operazione deve essere eseguita anche se le alghe si sono già formate. In questo caso, spazzolare la superficie permetterò di disperdere le alghe nell’acqua e di combatterle attraverso il cloro e gli altri prodotti chimici presenti nell’acqua. Inoltre, spazzolare le pareti della vasca aiuta a rimuovere incrostazioni e macchie causate da residui di creme solari e altre sostanze organiche.

Come pulire pareti piscina: gli strumenti

Gli strumenti di cui hai bisogno per spazzolare la tua vasca sono un’asta telescopica e una spazzola attaccabile con setole dure. Sul mercato esistono varie tipologie di robot pulitori che riescono a pulire le pareti della vasca in maniera automatica. Tuttavia, molti di questi non hanno la forza necessaria per rimuovere le incrostazioni e spesso è necessario un ulteriore intervento manuale.

Pulizia piscina interrata: l’aspirazione

L’aspirazione delle impurità può essere svolta in modo automatico o manuale. Vediamo quali sono i vantaggi e gli svantaggi delle due soluzioni.

L’aspirazione automatica permette di risparmiare una buona quantità di tempo e di effettuare la pulizia con maggiore frequenza. Grazie a un pulitore automatico, potrai programmare la pulizia della vasca, senza dovertene occupare personalmente. La pulizia manuale invece è la soluzione migliore se non vuoi spendere soldi nell’acquisto di strumenti tecnologici. Con un pò di tempo e una buona dose di olio di gomito, potrai eseguire manualmente una pulizia della tua piscina a regola d’arte.

Come pulire il fondo di una piscina e le pareti: i pulitori automatici

Robot per pulire piscina interrata

 

In commercio esistono tre tipologie differenti di pulitori automatici. Scopriamo insieme quali sono e le principali caratteristiche che li contraddistinguono.

  • Pulitore idraulico ad aspirazione: si sposta sul fondo della vasca e risucchia i detriti e i residui di sporco mandandoli direttamente nel filtro della piscina. Anche se permette di aspirare la sporcizia presente sul fondo, riesce a garantire una pulizia completa solo in tempi piuttosto lunghi e non ha la capacità di scrostare macchie e incrostazioni.
  • Pulitore idraulico a pressione: si attacca alle bocchette della piscina e crea un vortice che solleva i detriti sul fondo e li sposta in un’apposita sacca. Al contrario del modello ad aspirazione, questo non va a sporcare ulteriormente il filtro. Tuttavia, anche questo strumento non permette di scrostare la sporcizia.
  • Robot pulitore: si tratta della soluzione più efficace per pulire la piscina. Non si limita ad aspirare i detriti, ma riesce anche a spazzolare e a scrostare le macchie presenti sulle pareti e sul fondo. Dispone di un cestello che permette di accumulare lo sporco ed è facile e pratico da estrarre e da pulire. Inoltre, non essendo alimentato dalla corrente elettrica, questo strumento tecnologico non va a sfruttare l’energia dell’impianto. Grazie all’intelligenza del robot, potrai pulire in maniera completa la tua vasca, risparmiando molto tempo e fatica. Lo svantaggio di questo prodotto è sicuramente il costo più alto rispetto ad altri pulitori automatici.

 

In conclusione, abbiamo visto come pulire piscina interrata in poche semplici mosse. Con gli strumenti adeguati, potrai svolgere una pulizia accurata e goderti la prossima estate sguazzando tra le acque limpide e trasparenti della tua piscina!

Condividi il post:

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su email
Hai bisogno di un professionista?

Altri articoli della stessa categoria

Consociazioni orto

La consociazioni orto sono una delle pratiche agricole più antiche. Si tratta di coltivazioni di piante orticole diverse, collocate nello stesso terreno. Questa tecnica permette

Aiuole giardino

Idee aiuole giardino

Sei in cerca di nuove idee per creare delle aiuole fiorite nel tuo giardino? Allora sei finito nel posto giusto! Le aiuole sono in grado

Prato pronto in rotoli

Prato pronto

Vorresti avere un giardino in perfette condizioni ma nonostante i tuoi sforzi non sei ancora riuscito ad ottenere il prato verde e rigoglioso che hai

Hai bisogno di un professionista?
Privacy Policy Cookie Policy